pomodoro

Una delle attività di punta di Fluid-A è la caratterizzazione degli impianti, sistemi, componenti, dispositivi e prototipi mediante misure on site,su banchi prova dedicati e costruiti ad hoc. Successivamente, mediante simulazione numerica con codici di calcolo commerciali o implementati a partire da linguaggi open source, è possibile prevedere le performance delle macchine a fluido e dei loro singoli componenti al variare delle condizioni operative senza la necessità di dover costruire costosi prototipi. L’utilizzo della CFD e di modelli di calcolo a parametri concentrati permette di prevedere il comportamento di tali elementi nelle diverse condizioni operative e configurazioni d’impianto, arrivando a definirne i limiti i funzionamento teorici. Tanto più il modello matematico è robusto, tanto più le simulazioni permettono di avere risultati affidabili.